Mag 15

Come scegliere una porta blindata sicura

Ti sei mai chiesto se la tua casa è protetta in maniera adeguata o se è esposta al rischio di subire le intrusioni di qualche malintenzionato? Ti potresti domandare, a questo punto, anche come scegliere una porta blindata sicura per avere la certezza di dormire sonni tranquilli e, soprattutto, per tenere la tua abitazione e i tuoi familiari al riparo da qualsiasi rischio. Quali sono i criteri da prendere in considerazione, dunque?

 porta blindata

Come scegliere una porta blindata sicura in base alla classe di appartenenza

Forse non sai che le porte blindate vengono divise in quattro classi a seconda del livello di sicurezza che sono in grado di garantire: in particolare, le porte di classe 1 riescono a resistere unicamente alla forza fisica, ma non all’utilizzo di attrezzi; le porte di classe 2 riescono a resistere agli scassi che vengono tentati con pinze, con cacciaviti o con altri strumenti leggeri; le porte di classe 3 riescono a resistere alle aggressioni con strumenti a leva come i piedi di porco; le porte di classe 4, infine, riescono a resistere anche alle seghe elettriche, ai trapani, alle molatrici o ad altri strumenti elettrici, pur richiedendo delle specifiche strutture murarie.

L’estetica

Anche l’aspetto estetico va valutato quando si tratta di scegliere una porta blindata: al di là della sua funzionalità e della sua sicurezza, essa deve risultare gradevole alla vista e integrarsi alla perfezione nel contesto in cui viene inserita. La conformità a precisi requisiti estetici dipende dalla qualità dei materiali utilizzati per la costruzione, che influisce anche sulla capacità di resistere nel tempo e di non subire in maniera precoce una eccessiva usura.

La resistenza agli agenti inquinanti

Un altro dei parametri su cui ti conviene focalizzare l’attenzione quando ti interroghi su come scegliere una porta blindata sicura riguarda la resistenza della stessa agli agenti atmosferici e inquinanti. Sia lo smog che le intemperie, infatti, rischiano di usurare in maniera precoce una porta che si affaccia sull’esterno: il consiglio è quello di puntare su un rivestimento in alluminio, materiale che ha il duplice pregio di necessitare di una manutenzione ridotta e di resistere alle aggressioni dell’inquinamento in modo naturale.

Come scegliere una porta blindata sicura in base alla serratura

Ovviamente devi tenere conto anche delle caratteristiche strutturali della porta blindata, e da questo punto di vista la serratura è l’elemento fondamentale della stessa. Se è vero che non esiste serratura perfetta che possa essere ritenuta impossibile da scassinare, è altrettanto vero che di sicuro una serratura realizzata e installata un paio di anni fa sarà più efficace di una risalente a due decenni fa.

L’evoluzione tecnologica in questo settore è molto importante, anche perché – è bene ricordarlo – ad aggiornarsi non sono solo le aziende produttrici, ma anche i ladri.

Le serrature più comuni sono quella a doppia mappa e la Yale, nota anche come cilindro europeo. Quest’ultimo viene considerato dagli esperti la miglior soluzione possibile, dal momento che con questo tipo di serratura un eventuale duplicato può essere realizzato unicamente da chi ha registrato l’acquisto della stessa. Inoltre, il grimaldello bulgaro e gli altri strumenti di scasso che vengono usati più di frequente non sono efficaci con il cilindro europeo.

L’isolamento acustico

Se vuoi sapere come scegliere una porta blindata sicura senza correre il rischio di sbagliare acquisto non puoi fare a meno di pensare al grado di isolamento acustico garantito, indispensabile per offrirti il massimo comfort abitativo e per tenere alla larga i rumori esterni più fastidiosi.

No comments yet.

Leave a Comment

reset all fields