Set 18

Serrature di sicurezza per porte blindate

Le serrature rappresentano uno degli elementi fondamentali per la sicurezza, soprattutto quando equipaggiano le porte blindate. Grazie alle nuove soluzioni del settore, esse rispondono in maniera adeguata agli standard di sicurezza antieffrazione di cui ogni abitazione dovrebbe essere dotata.

La blindatura

Nata per scopi militari, la blindatura si è poi estesa anche in ambito civile, al fine di garantire la sicurezza delle strutture abitative, degli edifici commerciali, degli ambienti lavorativi e anche dei mezzi di trasporto. Oggi, infatti, si blindano sia gli automezzi che le porzioni di strutture abitative, di negozi o di uffici, come – ad esempio – porte e finestre.

Le serrature di sicurezza per porte blindate

Le porte blindate offrono una buona protezione contro la penetrazione all’interno del locale da parte dei malviventi, essendo costruite con materiali diversi dalle normali porte per abitazione. Una serratura di sicurezza, per essere tale, deve essere costruita e montata in modo da rendere estremamente difficoltosa la sua apertura o, meglio, la sua forzatura con l’utilizzo degli arnesi da scasso.

Le norme di riferimento

Il mercato offre una moltitudine di prodotti, ma soltanto la certificazione che il produttore ha rispettato le norme internazionali di settore offrono una precisa garanzia sulla metodologia costruttiva e la tipologia di materiali impiegati. Le serrature di sicurezza seguono le prescrizioni ricomprese all’interno della norma UNI EN 1300: 2014 o norma europea EN 13009.

Le protezioni esterne dei cilindri (conosciute con i termini di protector, defender o barilotto), invece, seguono i dettami della UNI EN 1906.

Da segnalare, per esempio, che i cilindri ad alta sicurezza vengono corredati da un certificato o da una tessera nei quali è segnalato un codice identificativo delle chiavi, senza il quale non è possibile eseguire una copia delle chiavi stesse. Le serrature costruite nel rispetto della UNI EN 12209, invece, sono protette da una piastra al manganese le cui dimensioni sono identiche o maggiori della serratura su cui vengono montate.

Il defender per le serrature blindate

Le serrature blindate, come già accennato, possono essere dotate del cosiddetto defender, ovvero una protezione esterna, che impedisce l’estrazione forzata del cilindro. Il defender, lo ricordiamo, è un monoblocco in acciaio temprato con forma semisferica che si caratterizza per un’elevata resistenza alla perforazione e ai colpi derivanti dall’utilizzo di mazze e asce.

È anche possibile poi installare un sistema di controdefender, in quanto il cilindro non va difeso esclusivamente dall’estrazione frontale, ma anche dall’espulsione verso il lato interno che avviene con una serie di colpi assestati su uno scalpello fatto penetrare all’interno della fenditura guida per la chiave di accesso.

Opzionalmente è anche possibile richiedere un rinforzo dei chiavistelli.

Tipologie di serrature di sicurezza

Le serrature vengono prodotte in diverse varianti, sebbene le caratteristiche basilari di sicurezza siano presenti, indistintamente, in tutti i modelli. Uno dei sistemi di ultima generazione più diffuso è la serratura a cilindro europeo, dotata di un numero di pistoncini che ne determina il livello di sicurezza: maggiore infatti è il loro numero, maggiore è la sicurezza.

È opportuno accertarsi che la serratura sia dotata anche di un sistema antibumping, ovvero di diverse soluzioni tecniche in grado di contrastare il metodo di effrazione utilizzato dai ladri per forzare la serratura a cilindro europeo. Si pensi, ad esempio, all’inserimento di perni e controperni interni caratterizzati da sagomature e sistemi anti-saltellamento ad hoc.

Nel cilindro europeo si possono inoltre inserire anche altri optional come le spine antitrapano in acciaio temprato, i sistemi antistrappo e un defender di protezione. La serratura a cilindro europeo, che è costituita da una serratura e da un cilindro – in effetti – può essere considerata un’evoluzione della serratura a doppia mappa, composta invece da un blocco unico.

Proprio a causa della sua struttura incapace di impedire l’inserimento di elementi di scasso, la serratura a doppia mappa è sempre meno diffusa. Tuttavia essa può però essere inserita in una serratura doppia per diversificare il meccanismo che non si basa più su un’unica serratura ma su un blocco più complesso.